Trevi Fountain

La fontana più sorprendente e teatrale dell'arte Barocca disegnata da Nicola Salvi. Ci vollero 30 anni per costruirla e venne ultimata nel 1762. L'acqua per la fontana è fornita da uno degli acquedotti più antichi di Roma.

Sul lato destro della fontana ci sono due rubinetti di acqua potabile che hanno offerto agli innamorati una scusa sempre plausibile per baciarsi in pubblico. Le ragazze poi facevano bere un bicchiere d'acqua al fidanzato in segno ed augurio di fedeltà.

La tradizione più conosciuta vuole che, lanciando di spalle una moneta nella fontana, ci si propizia un sicuro ritorno a Roma.

 

Piazza di Spagna

La più ampia e lunga scalinata d'Europa. La monumentale scalinata fu costruita nel 1725 grazie ai fondi messi a disposizione dall'ambasciatore francese. Il suo stupefacente scenario è stato fonte di ispirazione per artisti e poeti e per un periodo divenne il 'ghetto inglese'. I poeti romantici Keats e Shelley abitarono in una casa che affaccia sulla scalinata. La casa è oggi un museo ricco di cimeli appartenuti ai due poeti e a Mary Shelley ( autrice di Frankenstein), Lord Byron e altri romantici che amavano trascorrere lì le loro giornate.

La fontana situata ai piedi della scalinata - La Barcaccia  - fu realizzata da Pietro Bernini, che lavorò aiutato anche dal figlio Gian Lorenzo.

Via Condotti

Caratterizzata da negozi esclusivi che rappresentano 'l'alta moda' italiana, scarpe, profumi, pelle, orologi, biancheria intima e pellicce.

Villa Medici  - Académie de France




La villa fu costruita per il Cardinal Ricci nel 1540 e venne acquistata da  Ferdinando dei Medici nel 1576.  Nel 1801 la villa fu acquisita da Napoleone per diventare l'Accademia di Francia.
La villa offre uno dei panorami più belli di Roma ed un ottimo modo di visitare l'edificio è visitare una delle mostre d'arte che l'Accademia ospita.    (consultare il sito www.villamedici.it for more information). 

Villa Borghese

Cardinale Scipione Borghese era un avido collezionista d'arte e costruì il Casino quale lussuosa dimora e per custodire i suoi tesori artistici. Oggi ospita il Museo Borghese con la sua straordinaria collezione di capolavori. Per nominarne solo alcuni: sculture di Bernini e Canova, dipinti di Maestri come Caravaggio e Raffaello da ammirare in uno scenario unico. Obbligatoria la prenotazione, il personale del Lancelot sarà felice di assistervi.

Consultare il sito della Galleria Borghese per informazioni più aggiornate.

I giardini di Villa Borghese



I giardini di Villa Borghese sono un vasto complesso di parchi e sentieri con numerose ed interessanti sculture, fontane e piazze, tra le quali spicca il Casino o Villa Borghese che ospita la galleria d'arte Borghese. A sinistra della villa sono i cancelli scolpiti del Bioparco-Zoo e più avanti c'è il Museo Canonica. Proseguendo lungo Viale Pietro Canonica c'è il Tempio di Esculapio. Il tempietto è di Antonio Asprucci ed un'icona ritrae il dio della salute.    

   

Pincio

Il panorama da qui è sbalorditivo. Il nome attuale viene da una delle famiglie che l'occupò nel IV secolo, i Pincii.

Piazza del Popolo

Questa piazza presso la porta nord della città venne pianificata nel 1538. L'obelisco centrale fu portato qui dal Circo Massimo nella metà del XVI secolo. Carlo Rainaldi progettò le due chiese barocche gemelle all'inizio di Via del Corso.

La chiesa di Santa Maria del Popolo ospita molte opere d'arte pregiate. La conversione di San Paolo del Caravaggio e la crocifissione di san Pietro. La leggenda narra che Nerone fu sepolto qui e che continuò a vagare per questi luoghi fino a quando la chiesa non venne edificata. E' conosciuta come la chiesa degli artisti ed è ancora usata per i funerali di attori ed artisti famosi.